Leggere fa vivere meglio e il libro è un’ottima compagnia, ancora di più in periodi di isolamento e fragilità come quello che stiamo vivendo. "Pesaro Città che Legge" ha promosso in questo senso un'azione concreta: grazie alle Biblioteche di Quartiere, il servizio comunale "Mi spendo per te" – insieme alla spesa – consegna in casa anche i libri del progetto "La Biblioteca fuori di sé".

Chi è in lista per ricevere generi di prima necessità e farmaci, ora potrà scegliere liberamente tra libri e riviste seguendo i propri gusti e interessi; la selezione di titoli – generi letterari diversi di autori italiani e stranieri – è stata messa a punto dalle biblioteche pensando a questa finalità.

Nello stile di vita in cui siamo costretti per salvaguardare la nostra e l’altrui salute, la mancanza di libri rende ancora più pesante la quotidianità; non tutti poi, soprattutto gli anziani, sono preparati a utilizzare la lettura digitale offerta da strumenti come la ‘Media Library On Line’. L’emergenza sanitaria è stata dunque lo spunto per una nuova declinazione de ‘La Biblioteca fuori di sé… ‘, il progetto nato per portare i libri ‘fuori’ dalla loro sede tradizionale e avvicinarli a nuovi potenziali lettori magari in difficoltà e soli come accade adesso.

Promosso dal Centro Operativo Comunale e dalla Protezione Civile, il servizio ‘Mi spendo per te’ è un’assistenza a domicilio che si rivolge a persone in quarantena domiciliare e persone over 65 non accompagnate.