Giovedì 26 settembre presso l’Università La Sapienza, operatori, volontari, rappresentanti istituzionali e amici internazionali ripercorreranno la storia ventennale del programma Nati per Leggere. Il convegno è organizzato da Nati per Leggere (ACP, AIB, CSB) insieme al MIBAC Centro per il libro e la lettura e il Dipartimento di Lettere e Culture Moderne di Sapienza Università di Roma.

Intervengono: Rosa Maiello, Presidente Associazione Italiana Biblioteche – AIB; Eugenio Gaudio, Rettore Sapienza Università di Roma; Romano Montroni, Presidente Centro per il libro e la lettura; 

Paolo Fallai, Presidente Istituzione Biblioteche di Roma; Federica Zanetto, Presidente Associazione Culturale Pediatri – ACP; Laura Migliorini, Professoressa di Psicologia sociale Dipartimento Scienze della Formazione Università di Genova; Giorgio Tamburlini, Presidente Centro per la Salute del Bambino – CSB; Joerg Maas, EUREAD e Stiftung Lesen; Lynne Murray, Università di Stellenbosch, Sudafrica e Università di Reading, Regno Unito; Giovanni Solimine, Direttore Dipartimento di Lettere e Culture Moderne Sapienza Università di Roma.

Sono stati invitati: Mario Pittoni (Presidente Commissione Istruzione pubblica, Beni culturali del Senato della Repubblica), Luigi Gallo (Presidente Commissione cultura, scienza e istruzione della Camera dei deputati), Flavia Piccoli Nardelli (Commissione cultura, scienza e istruzione della Camera dei deputati), Flavia Cristiano (Direttore Centro per il libro e la lettura), Ricardo Franco Levi (Presidente Associazione italiana editori).


Le Biblioteche di Roma partecipano dal 1999 al progetto Nati per leggere, per facilitare la pratica della lettura ai piccolissimi in famiglia, soprattutto da parte dei genitori, con la collaborazione di bibliotecari, pediatri, lettori volontari, genitori, insegnanti, educatori, in luoghi come consultori, studi pediatrici, biblioteche, asili nido e scuole dell’infanzia.

Dal 2015 nella Convenzione tra i soci fondatori del programma Nati per Leggere (Associazione Culturale Pediatri, Associazione Italiana Biblioteche e Centro per la salute del Bambino) è affidata in via esclusiva la formazione di operatori e volontari al Centro per la salute del bambino di Trieste e, per il Lazio, al coordinamento regionale composto da Ottavia Murru per l’Associazione Italiana Biblioteche, Fernanda Melideo per l’Associazione Culturale Pediatri, Mariella Procacci per il Centro della salute del bambino.

L'impegno dell'Istituzione si è concretizzato, in questi venti anni, nel miglioramento degli spazi disponibili, nell’acquisto di raccolte selezionate e nell’organizzazione di specifiche attività (come ad esempio le letture Nati per Leggere organizzate nelle singole Biblioteche) e nell'organizzazione di numerose iniziative cittadine e nazionali come lo spazio dedicato a Nati per Leggere che ogni anno viene allestito alla fiera Più libri più liberi e la partecipazione e la promozione del Premio Nazionale Nati per leggere, quest’anno alla sua X edizione.
Qui le attività realizzate da Biblioteche di Roma dal 1999 al 2019.
 
Nelle seguenti biblioteche si può trovare uno spazio Nati per Leggere: Aldo Fabrizi, Casa dei Bimbi, Casa del Parco, Centrale Ragazzi Centro Specializzato, Collina della Pace, Cornelia, Elsa Morante, Ennio Flaiano, Enzo Tortora, Europea, Fabrizio Giovenale, Flaminia, Franco Basaglia, Gianni Rodari, Goffredo Mameli, Guglielmo Marconi, Longhena, Nelson Mandela, Penazzato, Pier Paolo Pasolini, Raffaello, Renato Nicolini, Sandro Onofri, Vaccheria Nardi, Valle Aurelia, Villa Leopardi.

  image Scarica la locandina