E' in programma dal 22 giugno al 7 luglio la V edizione de Il Viandante sulle Mappe - Itinerari, arte e letteratura a piedi, festival promosso dal Comune di Cerveteri Città che legge 2018/2019, con la direzione artistica di Fernanda Pessolano e Maria Morhart dell'associazione Ti con Zero. Spettacoli itineranti e itinerari, fra arte e letteratura, a piedi: sette appuntamenti,  a partecipazione libera e gratuita, accompagnati da guide speciali: archeologi, attori, danzatori e naturalisti. 

 Michele Baronio, musicista; Tamara Bartolini, attrice; Patrizia Bollini, attrice; Sonia Boffa, attrice; Settimio Cecconi, archeologo; Alessandra Cristiani, danzatrice e performer; Alessandro D’Alessandro, organettista; Ilaria Drago, attrice; Cinzia Gabrielli, guida escursionistica Danilo Nigrelli, regista e attore; Patrizia Hartman, attrice; Sabrina Masoni, operatrice culturale; Maria Morhart, operatrice culturale; Marco Pastonesi, scrittore e giornalista; Andrea Peracchi, attore; Fernanda Pessolano, artista e operatrice culturale; Umberto Pessolano, naturalista; Patrizia Punzo, attrice; Lorena Grazia Scarselli, Soprano; Stefania Scolastici, Contralto; Renzo Renzi, direttore d’orchestra; Ensemble d'archi Europa Musica; Coro della Scuola Popolare di Testaccio; Gruppo Archeologico Romano - Sezione di Cerveteri – Ladispoli; Nucleo Archeologico Antica Caere onlus; Centro anziani di Cerveteri e Valcanneto Europa Musica.

Natura e contronatura, archeologia ed ecologia, cultura e letteratura. Per minorenni e maggiorenni, per “under” e “over”, per viandanti e sportivi. Storia e geografia, prosa e poesia, romanzi e diari. Per leggere e ascoltare, per camminare e respirare, per esplorare e imparare. A occhi chiusi e cuori spalancati, a testa alta e capo chino, a piedi perfino nell'acqua. Insieme, in gruppo. "Il viandante sulle mappe" continua il suo percorso: la prima volta nel 2006, questa è la quinta edizione. E' un modo per partecipare, condividere e valorizzare il territorio, ma anche per partecipare, condividere e valorizzare quello che il territorio ha creato, suggerito, esaltato. Ed è un modo per ricordare, o meglio, per non dimenticare tracce e impronte, gemme e gioielli, ferite e cicatrici, e le parole che le hanno descritte e accompagnate. E tutto questo a piedi. Perché la storia si è fatta camminando, perché la scienza si è costruita approfondendo, perché la geografia si è disegnata percorrendo, perché la letteratura è nata sconfinando, perché la filosofia si è studiata girando, perché la letteratura si è tramandata viaggiando. Viaggiare a piedi è un gesto trasgressivo, una potente affermazione di libertà. E’ un avanzare in modo trasversale nel ritmo frenetico dell’oggi. Dilata il tempo e ci regala i racconti di altri viandanti, noti o sconosciuti, che percorrono o hanno percorso la nostra strada. 

Info e prenotazioni: Biblioteca Cerveteri: tel 06 994 3285, Ti con Zero: 349 8728813     

image Il programma completo