Con il nuovo anno riprende sabato 2 Febbraio (ore 9,30) la formazione della BILL biblioteca della legalità, di cui le Biblioteche di Roma sono capofila a Roma con La biblioteca Collina della Pace. La BILL di Roma, al suo secondo anno di vita, ha organizzato già sette interventi di formazione offerti gratuitamente grazie all’impegno di IBBY Italia nelle tre biblioteche che per ora, aderiscono al progetto: Collina della Pace, Pasolini e Europea.

Apre la giornata di formazione alle ore 9.30 Della Passarelli, direttrice della Sinnos Editricecon l’incontro Ancora 101: la bibliografia di BILL si arricchisce con i classiciLa formazione della giornata che avrà come tema portante quello della immigrazione, continua con Michele Colucci, ricercatore del CNR, che aprirà con il tema della presenza straniera in Italia, oggetto del suo ultimo libro Storia della immigrazione straniera in Italia (Carocci); Enrico Bellavia, giornalista che segue i temi legati alle mafie e alla criminalità organizzata, affronterà il tema di come sia scontato lo sfruttamento da parte di queste ultime nei confronti dei più deboli; Paolo Fallai, giornalista e presidente delle Biblioteche di Roma, dedicherà il suo intervento all’importanza della informazione e ai pericoli di una comunicazione scorretta. L’avvocatura penale di Roma, con Francesco Petrelli, affronterà un tema attuale: quello della disobbedienza di alcuni sindaci al Decreto Sicurezza governativo. Non manca un focus su scuola ed educazione grazie all’intervento di Fiorella Farinelli e a quello di Giuseppina Licata e Antonella Sciommeri  di SPRAR, Medihospes Coop. Sociale Onlus, su Come costruire dialogo e comprensione: la lingua italiana. Le illustrazioni di Isabella Labate dal libro Tre in tutto di Orecchio Acerbo editore,  saranno in mostra durante la giornata della formazione e fino al 6 febbraio.

BILL – progetto nazionale nato dalla rete Ibby Italia, Fattoria Della Legalità, Aib Marche, Anm Sottosezione Pesaro, Comune Di Isola Del Piano, Associazione Forum del Libro e con Il Partenariato dell’ Isia Urbino  ha istituito anche a Roma un patto di rete con diverse istituzioni e associazioni per realizzare il progetto che prevede l’invio di valige di libri,  una bibliografia sui temi della legalità nelle scuole che le prenotano, e formare gli adulti, quelli che lavorano con bambini e ragazzi, in particolare gli insegnanti, sui temi di quella legalità che è alla base della nostra Costituzione. “Regole condivise, limiti, lungimiranza, possibilità di cambiare, accoglienza, crescita sociale, economica culturale del nostro paese. Formare gli adulti confrontandoci sui grandi temi, perché sappiano accogliere le domande dei più piccoli, perché sappiano essere profondi e preparati: siamo il presente del nostro futuro”.

 

image Locandina